English

  E-mail

Scarica gratis la guida di Pompei Sepolta, comoda da consultare, da stampare e portare con sé durante la visita - Italiano/Inglese

 

 

Libri, cd-rom, cd-audio, dvd, vhs.

In collaborazione con

 


Previsioni meteo

 


 

Regio VII

Terme stabiane

 

Le Terme Stabiane sono le più antiche di Pompei. La denominazione deriva dalla loro disposizione all’incrocio della Via dell’Abbondanza con la Via Stabiana. Furono costruite nel II secolo a.C., ampliate con l’insediamento della colonia romana, ristrutturate in età imperiale e restaurate in seguito al terremoto del 62 d.C. Al momento dell’eruzione i lavori di restauro erano ancora in corso e quindi l’edificio non era agibile. Dall’ingresso principale si accedeva direttamente alla palestra, circondata da un portico colonnato; qui è presente una piscina scoperta (natatio) e un vasto ambiente adibito a spogliatoio e sala per detergersi (destrictarium). 

L’impianto è suddiviso in sezione maschile e sezione femminile, con la tipica successione di frigidarium, tepidarium, e calidarium. Lo stato di rovina, dovuto al terremoto del 62 d.C., consente di comprendere bene come il calore circolasse nell’intercapedine delle pareti (concameratio), realizzata con distanziatori (tegulæ mammatæ e tubuli), mentre quella del pavimento era rialzata da quest’ultimo su pilastrini (suspensuræ).

 

Terme Suburbane | Tempio di Apollo

Mensa Ponderaria | Forum Olitorium

Tempio di Giove Capitolium | Macellum

Sacello Larum pubblicorum | Tempio di Vespasiano

Edificio di Eumachia | Terme Stabiane

Casa di Sirico | Lupanare

Pistrinum di Modesto | Tempio della Fortuna Augusta

Terme del Foro | Via delle Terme

Via della Fortuna | Vicolo del Lupanare

Newsletter

Viaggi Italiani

 

E-mail

Iscriviti

Cancellati

 


Corsi on line

 



Powered by