English

  E-mail

Scarica gratis la guida di Pompei Sepolta, comoda da consultare, da stampare e portare con sé durante la visita - Italiano/Inglese

 

 

Libri, cd-rom, cd-audio, dvd, vhs.

In collaborazione con

 


Previsioni meteo

 


 

Regio VII

Terme del Foro

 

Sono le uniche ad essere state rimesse in funzione dopo il terremoto del 62 d.C. Sono fornite di un impianto di riscaldamento (præfurnium) e due sezioni, maschile e femminile. La distribuzione dell’aria calda avveniva attraverso un’intercapedine nella parete e un duplice pavimento su pilastrini (suspensuræ). 

 

La sezione maschile era munita di spogliatoio (apodyterium). Da qui si passava all’ambiente per il bagno freddo (frigidarium), poi ad un ambiente tiepido (tepidarium) ed infine all’ambiente caldo (caldarium). Il tepidario presenta delle nicchie sorrette da Telamoni ed un braciere in bronzo, dono di M. Nigidio Vaccula. Il caldario è munito di una vasca per il bagno caldo e di un bacino in marmo per le abluzioni di acqua fresca; un’iscrizione a lettere di bronzo riferisce che fu fatto collocare a pubbliche spese dai duoviri e costò 5250 sesterzi.

 

Terme Suburbane | Tempio di Apollo

Mensa Ponderaria | Forum Olitorium

Tempio di Giove Capitolium | Macellum

Sacello Larum pubblicorum | Tempio di Vespasiano

Edificio di Eumachia | Terme Stabiane

Casa di Sirico | Lupanare

Pistrinum di Modesto | Tempio della Fortuna Augusta

Terme del Foro | Via delle Terme

Via della Fortuna | Vicolo del Lupanare

Newsletter

Viaggi Italiani

 

E-mail

Iscriviti

Cancellati

 


Corsi on line

 



Powered by